27/10

Padova 2016 architettura

pubblicato il 27/10/2016 in , , ,

PAlogo

Abbiamo recentemente avuto modo di raccontare come l'autunno si possa identificare con la stagione del design. A Padova, in aggiunta, l'autunno si dimostra anche di essere la stagione dell'architettura con Padova 2016 architetturaun percorso fatto di mostre e dialoghi sull'architettura che si svolgerà fino a dicembre nel capoluogo euganeo; una formula vincente di conferenze affiancate ad esposizioni di progetti ad ampio respiro messa a punto dall'associazione culturale Di Architettura in collaborazione con il Comune di Padova.

Il programma è stato organizzato per dare la possibilità a tutti i visitatori di “conoscere storie e progetti di architettura, insieme ad alcuni grandi maestri internazionali, nella cornice dei più importanti monumenti della città di Padova e del suo territorio”, afferma Cinzia Simioni, vice presidente Di Architettura. Il prossimo appuntamento è per questo fine settimana, sabato 29 ottobre, quando sarà inaugurata la mostra Paolo Zermani architettura: la luce del sacro, un percorso che si chiuderà il 25 novembre composto di dieci tappe, dieci progetti che racconteranno il lavoro dell'architetto sul tema dell'architettura sacra.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Si passerà dalla Cappella sul mare a Malta (1989) al Mausoleo dei Primi Cristiani sul Bastione del Sangallo a Roma (1994) fino ad arrivare alla Cappella-Museo della Madonna del Parto di Piero della Francesca a Monterchi (2001 - 2013) per mostrare come Zermani, architetto, professore nonchè uno dei grandi protagonisti dell'architettura internazionale contemporanea, abbia sviluppato un profondo confronto tra il paesaggio italiano e quello occidentale, in costante trasformazione.

Il luogo, il tempo, la terra e la luce sono raccolti nel silenzio, per definire un perimetro di lavoro dove i temi diventano interscambiabili e reciprocamente necessari fino a comporre un corpo unico. Il pensiero è ben espresso nella Chiesa di San Giovanni a Perugia del 2004 (nella prima foto qui sotto), nel Cimitero di Sansepolcro (1997 - 2013) e nel Tempio di cremazione a Parma (nella seconda foto qui sotto), progetti capaci di opporre alle immagini di superficie, proprie dell'architettura contemporanea, una ricerca interiore priva di licenze.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L'inaugurazione si svolgerà con una Lectio Magistralis di Paolo Zermani al Palazzo della Gran Guardia in Piazza delle Erbe (la sede dove si svolgerà l'intera mostra) sabato 29 ottobre alle ore 17.

Per maggiori informazioni sull'intero programma potete scaricare il programa, visitare il sito internet www.diarchitettura.org o seguire le pagine Facebook e Twitter dell'associazione.